martedì 20 luglio 2010

Veterinario

Appena tornati dal veterinario. Fatta la lastra, non c'erano altri micini. Mi pare di essere fuori da un incubo. Ora dobbiamo farle andare via il latte. Aveva un solo micino; infrequente, ma non rarissimo. Resta il rimpianto di avere seppellito un cucciolino che era stato voluto e cercato, e che aveva già il suo posto in questa casa. La faremo sterilizzare, perchè ci hanno detto che potrebbe ricapitare, che forse è una malformazione. Sfuma così il pensiero dolce di un cucciolino e, visto che in questa casa non c'è verso di far nascere cucciolini, nè animali nè umani, la sensazione di vuoto è forte. Ieri sono andata io a seppellire il cucciolino. Continuavo a piangere.
Restano le incredibili dimostrazioni di affetto e di fiducia che mi ha dato Ruggine. Mi ha coinvolto nel suo parto, sembrava mi volesse partorire addosso, ha partorito verso di me, ho visto tutto, voleva che la accarezzassi durante il travaglio, non si è separata da me un momento e oggi mi ha dormito addosso. Il veterinario mi ha detto che di solito si nascondono, ma che è soggettivo: dipende dal grado di affiatamento che hanno con il padrone. Ruggi evidentemente ne ha tantissimo. E io che la consideravo meno affettuosa della mia precedente gatta!!! Sono cose che ti segnano. Nessuna delle numerose gatte incinte avute nei pressi da quando ero piccola mi aveva mai voluto con sè... Eccola qui che arriva e mi si acciambella addosso.

2 commenti:

1sorriso ha detto...

Un fortissimo abbraccio!
:)

Pepe ha detto...

Grazie, patata... anche a te!:-)